alimentazione vegetariana in Giappone - ACKTI Associazione Culturale Karate-do Tradizionale Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Alimentazione
Essere vegetariani in Giappone...

Se state partendo per un viaggio in Giappone e siete vegetariani in questo articolo troverete qualche piatto
“salva vita” che vi consentirà di partire un pochino più tranquilli, inoltre ricordate che i vegetariani in viaggio
possono trovare qualcosa da mangiare presso il ristorante della Japan Vegetarian Society.

Soba
I soba sono noodles scuri fatti di farina di grano saraceno. Possono essere mangiati sia freddi, dopo averli immersi in salsa di soia aromatizzata, oppure caldi in un brodo a base di alghe.

Soba di grano saraceno

Udon
Anche gli Udon sono sempre noodles ma fatti con il grano. In genere vengono serviti cotti in un brodo a base di alghe.

Udon di grano

Okomoniyaki
Una sottile focaccia di pastella fritta zuccherata fatta di vari ingredienti. Okomoniyaki ha molte combinazioni di ingredienti,
per cui quando lo si ordina al ristorante bisogna ricordarsi di chiedere al cameriere che non
contenga carne o pesce (viene servito con un topping di bonito secco, una specie di “fiocchi”
di bonito che è un pesce simile al tonno).

Okomoniyaki

Monjyayaki
Frittelle salate con vari ripieni, più sottili di Okomoniyaki.

Monjyayaki

Tempura
Verdure fritte (attenzione c’è anche di pesce o crostacei) in pasta o pastella fritte in olio
ad alta temperatura, servite con salsa o sale.

Tempura

Tsukemono
Verdure sottaceto. Sono molti i tipi di verdure e alcuni i frutti che vengono utilizzati per tsukemono,ad esempio melanzana, cavolo cinese, anguria, cetriolo.

Tsukemono

Zuppa di miso
Il miso deriva dai semi della soia (Hacho miso), a cui spesso vengono aggiunti altri cereali come orzo (Mugi Miso) o riso (Kome Miso), ma anche segale, grano saraceno o miglio. La zuppa di miso è parte integrante della dieta giapponese.

Zuppa di miso

Sushi
Il sushi merita un discorso a sè. Il sushi è pesce crudo su riso all’aceto e i giapponesi lo amano sin dal periodo EDO.
Ci sono due tipi di ristoranti di sushi in Giappone. Li ristorante di sushi tradizionale è molto costoso e in stile bar:
il cuoco cucina il sushi di fronte al cliente che può chiedere quello che desidera mangiare.
L’altro tipo di ristorante è quello “Kaiten”: il sushi “Kaiten” è chiamato anche sushi
su nastro trasportatore o sushi-go-round. In genere in questo tipo di ristoranti il prezzo è ragionevole e
i tipi di sushi serviti sono svariati. Ognuno può prendere dal nastro trasportatore che scorre
di fronte a lui il sushi che preferisce.

Il sushi generalmente è di pesce, ma ne esiste anche qualche tipo vegetariano.

Inari Sushi
Riso bollito aromatizzato avvolto in tofu fritto

Inari Sushi

Norimaki (Sushi Roll)
Riso con aceto arrotolato in lattuga di mare. Dentro vengono “arrotolati” altri ingredienti come per
esempio il cetriolo (Kappa Maki), la zucca (Kanpyo Maki), verdure marinate (Oshinko), soia fermentata
(Natto Maki). Attenzione perchè i Norimaki non sono sempre vegetariani: per esempio il Tekka Maki è di tonno!

Norimaki

Futomaki e Uramaki
Futomaki e Uramaki sono Norimaki “avanzati”: i primi sono Norimaki sottili,
i secondi sono con la lattuga di mare arrotolata nel riso e non viceversa.

Uramaki

Chirashi Sushi
Sushi di riso ricoperto da vari ingredienti.

Chirashi Sushi

Takikomi Gohan
Il Takikomi gohan è il riso bollito condito con altri ingredienti. Ci sono molti tipi di Gohans Takikomi. Qui ne trovate qualche esempio.

Kuri Gohan
Riso bollito con le castagne. Kuri Gohan si mangia in autunno

Kuri Gohan

Gomoku Gohan
Altro tipo di riso bollito con vari ingredienti. Il Gomoku Gohan è davvero delizioso, ma se lo ordinate chiedete
conferma che sia vegetariano perchè a volte viene messo anche del pollo

Gomoku Gohan

Matsutake Gohan
Riso bollito con funghi matsutake.
I funghi matsutake sono funghi molto costosi in Giappone.

Matsutake Gohan

Sansai Gohan e Imo Gohan
Riso bollito, il primo con piante selvatiche, il secondo con patate dolci.












.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu